Vaginosi batterica

Salve! Ho 28 anni e da circa 8 mesi soffro di vaginosi batterica (gardnerella) . Più volte curata tramite ovuli vaginali e antibiotici in compresse , a distanza di un mese, poco più, l’infezione torna alla carica!
Ora ho terminato da un paio di settimane l’ennesima cura di ovuli, antibiotici in compresse e fermenti lattici vaginali e sembrava essere tutto risolto finalmente , purtroppo però dopo il ciclo ,avvenuto una settimana fa , ho iniziato ad avere un leggero prurito e perdite bianche/gialle ma fortunatamente inodore.
La mia domanda è: queste perdite se pure inodore sono sintomo si candida o iniziò di gardnerella? E se così fosse come è possibile che dopo l’ennesima cura, l’infrazione continua a esistere e resistere? Ci sono dei rimedi alternativi o da accompagnare ai classici che possano aiutarmi?
Sia essa una dieta particolare o altre cure
E’ davvero una situazione pesante e disagiante
Ringrazio anticipatamente sperando mi possiate consigliare e mi scuso se mi sono un po’ dilungata nella spiegazione 😔☺️

Se le perdite sono lievi non credo sia la gardnella, ma gli antibiotici tendono a distruggere eccessivamente la flora batterica vaginale che così rapidamente si squilibria di nuovo. Cerchi di usare ora solo ovuli o lavande naturali, ovviamente sarebbe meglio andasse da un giencologo omeopata, ma intanto provi con qualche bravo farmacista . L’intestino è fondamentale: fermenti lattici e mantenere un colon regolare. Alimentazione molto importante : eviti latticini, salumi e carne rossa. Poca pasta e pane e farine..per qualche settimana mangi cereali in chicchi, verdure, legumi pesce , poco caffè, niente alcool ( e ovviamente nienete dolci) Se non migliora cerchi un omeopata nella sua zona

 

By |2017-10-19T23:30:52+00:00ottobre 19th, 2017|Archivio delle domande e risposte, Infiammazioni genitali|Commenti disabilitati su Vaginosi batterica

About the Author: