Utero fibromatoso

Buongiorno, ho 51 anni e da tre ho flussi emorragici con conseguente anemia. Mi è stato diagnosticato un utero fibromatoso di grandi dimensioni.
Tre anni fa ho subito un’isteroscopia con raschiamento ed esame istologo (negativo).
Mi è stata inserita Jaydess ma i sanguinamenti abbondanti non si sono fermati. Allora ho cominciato l’assunzione di Loette e dopo alcuni mesi sono passata a Klaira. Con quest’ultima pillola il ciclo si è regolarizzato pur rimanendo abbondante. Dopo circa 10 mesi ho ricominciato a sanguinare ininterrottamente per circa 40 giorni nonostante L’assunzione di Klaira. Ho interrotto la cura e il flusso non si è fermato(emoglobina 7.5).
In seguito il ginecologo mi ha prescritto Esmya che mi ha bloccato il ciclo per tre mesi. Dopo10 giorni di sospensione ho avuto di nuovo il ciclo,che continua ancora adesso, dopo 12 giorni, a carattere emorragico. Le strade che mi restano sono l’ablazione con laser o l’isterectomia.
Tutte le cure sono state prescritte da ginecologi sotto il controllo della reumatologa che mi segue per una connettivite indifferenziata. Si può intervenire con l’omeopatia? C’è un rimedio da assumer nel Frattempo per bloccare questo continuo sanguinamento che non mi permette neanche di fare una visita? Cordiali saluti

sicuramente si può provare una cura con l’omeopatia e la fitoterapia, meglio ancora se uniamo qualche seduta di agopuntura. La sua situazione mi sembra molto complessa ma la medicina omeopatica a vole è miracolosa, e comunque possiamo sempre darci due mesi di tempo per vedere i risultati. Niente cure via Web però, veda me o un collega omeopata e si faccia dare una terapia personalizzata

By |2018-10-08T22:16:54+00:00ottobre 8th, 2018|Archivio delle domande e risposte, Fibromi|Commenti disabilitati su Utero fibromatoso

About the Author: