CANDIDA

Buongiorno dottoressa,
Sono una ragazza di 20 anni e le scrivo perché da circa 5 mesi non riesco a liberarmi dalla candida. All’inizio dopo visita ginecologica mi è stata prescritta la cura con crema antimicotica con applicazioni esterne ed interne e lavande vaginali per una settimana. Al termine del trattamento la candida si è ripresentata e per altre due volte (circa 1/2 episodi al mese) ho ripetuto la cura secondo consiglio della ginecologa, con scomparsa delle perdite ma il prurito è rimasto. All’ennesimo episodio (con perdite) ho effettuato il tampone vaginale con ricerca di streptococco, stafilococco, Gardnerella e miceti vari, risultato positivo solo a Candida Albicans; a seguito del quale mi è stato prescritto fluconazolo 200mg, uno al giorno per tre giorni, uno a settimana per due settimane e uno ogni dieci giorni per due volte. Arrivata a termine della terapia, le perdite caratteristiche sembrano essere sparite ma il prurito è rimasto tale dall’ultimo episodio curato con crema micotica. Le chiedo se è un episodio frequente, oppure se è possibile che il ceppo sia diventato resistente all’antimicotico che sto usando. Aggiungo che sto cercando di evitare il più possibile pasta, pane, pizza e dolci. La ringrazio.

Le consiglio di smettere tutte le cure chimiche, usi solo cose naturali per intestino e locali, continui con la buona alimentazione(tolga anche i formaggi) niente sapone solo bicarbonato..se in un mese non sta meglio cerchi un omeopata nella sua zona e prenda un rimedio che lavori in modo più profondo.Spesso più si fanno farmaci e più la situazione diventa cronica. provi a stimolare l’autoguarigione con le terapie naturali

By |2018-05-16T22:33:46+00:00maggio 16th, 2018|Archivio delle domande e risposte, Infiammazioni genitali|Commenti disabilitati su CANDIDA

About the Author: