arnica e distacco amniocoriale

Buongiorno dottoressa, sono all’ottava settimana di gravidanza (terzo figlio) e la ginecologa ha riscontrato un piccolo distacco amniocoriale (1,5 mm). Non ho perdite ne dolori, ma non mi è molto semplice restare a riposo assoluto per via della gestione del “resto della famiglia”. Ho 40 anni. Le altre due gravidanze sono state fisiologiche e senza problemi, mai avuto aborti. La ginecologa mi ha prescritto progesterone in ovuli e un analgesico per rilassare la muscolatura intorno all’utero. Poichè solitamente non mi curo con medicinali allopatici e approfondendo questo distacco è assimilabile ad un ematoma, volevo chiederle se può essere un rimedio (da aggiungere alla terapia ormonale e al riposo) l’arnica a basso ch (4-5 ch) per aiutare il riassobimento di questo ematoma. Ho usato l’arnica nei post partum per accellerare il tempo di sanguinamento dei 40 giorni. Grazie per un suo suggerimento. saluti chiara

probabilmente ha già risolto,io rispondo alle mail del sito solo ogni tanto. Comunque io non utilizzo l’arnica per i distacchi placentari, non ci sono certezze a riguardo..in genere il distacco si risolve con il riposo ..e credo che tutta la famiglia possa e sappia organizzarsi affinchè lei si possa riposare…anzi..potrebbe essere un indicazione al cambiamento: non può essere solo lei a farsi carico di tutto..a 40 anni e con tre figli, le dinamiche in casa devono cambiare.
quindi stia a riposo e vedrà che il mondo va avanti anche se lei non fa nulla!!

 

By |2020-06-23T12:15:52+00:00giugno 23rd, 2020|Archivio delle domande e risposte, Gravidanza|Commenti disabilitati su arnica e distacco amniocoriale

About the Author: