Aiuto!! Cisti ovariche

Buonasera dottoressa!
mi chiamo Anna Termopoli, ho 20 anni e abito a Pesaro. All’eta di 15 anni sono stata operata di cisti ovarica. I dottori, prima di operarmi, hanno aspettato qualche giorno facendo così torcere la tuba . non sono riusciti a salvare l’ovaio e hanno lasciato la tuba aperta (e senza ovaio). Non mi avevano somministrato nessuna cura per prevenire l’ulteriore formazione di cisti (nemmeno la pillola contraccettiva) cosi, a 16 anni , mi sono dovuta operare nuovamente. Nell’ultima operazione hanno asportato la cisti e anche un pezzo di ovaio. da quella volta li ho iniziato a prendere la pillola. La prima pillola (Arianna) mi ha dato un sacco di problemi psicologici e per circa due anni ho sofferto di anoressia/bulimia. Poi ho usato Yaz che , dopo due settimane di assunzione, mi ha fatto uscire capillari e cellulite, per non parlare delle smagliature che mi sono uscite subito bianche. Successivamente ho provato a utilizzare l’anello vaginale. Mi trovavo abbastanza bene ma la ginecologa che mi segue mi ha consigliato di sospenderlo perché potrebbe causarmi infezioni vaginali. Ora utilizzo “Sibilla” che dopo 3 mesi mi ha fatto venire tutta la cellulite e capillari molto evidenti. Dottoressa sono molto sconfortata e amareggiata perchè non riesco a star bene e so di essere quasi costretta a prendere anticoncezionale per prevenire altre formazioni di cisti. è da un po che penso ad una cura omeopatica ma nella mia situazione faccio fatica a fidarmi, infatti i dottori con cui ho avuto a che fare mi hanno deluso( la mia storia è molto più difficile di quello che ho raccontato).
ho bisogno di un professionista che si prenda a cura la mia situazione e mi aiuti. lei potrebbe aiutarmi? ma sopratutto,cii potrebbe essere una cura omeopatica che fa al caso mio?
La ringrazio e attendo una sua risposta,
Saluti.

Certo che si può curare con l’omeopatia la tua tendenza a produrre cisti ovariche , non tutte le donne che hanno avuto cisti continuano ad averle per tutta la vita, se poi la pillola ti da così tanti effetti collaterali è meglio smetterla cercando una cura alternativa.

Cerca un omeopata nella tua zona, parlagli e vedi se ti da fiducia e se sì inizia fiduciosa la cura con lui; io ti vedo volentieri..ma sono lontana

About the Author: