Impiegata

Buongiorno Dottoressa,
ho 43 anni e un figlio ormai adulto, da molti anni assumo la pillola (attualmente Klaira) al preciso scopo di eliminare ogni perdita ematica, poichè sono anemica e solo togliendo il ciclo che era molto abbondante (mi venne diagnosticato l’ovaio policistico) sono rientrata nel tempo nei livelli minimi di emoglobina. Ora sono lievemente peggiorata in termini di anemia sideropenica e da diverso tempo soffro di forti mal di testa diagnosticati come cefalee muscolo tensive. Sto pensando di provare a smettere la pillola, tra i tanti tentativi volti a risolvere questo mal di testa, che tuttavia potrebbe anche non essere collegato alla pillola. Un’altra alternativa potrebbe essere cambiare pillola. Le chiederei cortesemente un suo consiglio.
Forse dovrei farmi seguire da un omeopata. Vivo in zona prov. di Ravenna e Bologna (Faenza e Imola), potrebbe darmi anche qualche indicazione?
La ringrazio e la saluto cordialmente.

 

Fa benissimo a smettere la pillola e sono certa che il mal di testa le diminuirà molto, è importante che abbia un contatto con un omeopata che la segua nei primi mesi di sospensione per aiutarla nel caso venissero flussi abbondanti o blocchi del ciclo. Non ho nominativi di colleghi per la sua zona ma se cerca le scuole di Omeopatia su internet troverà qualche referente nella sua zona

By |2016-07-21T20:55:11+00:00luglio 21st, 2016|Archivio delle domande e risposte, Pillola|Commenti disabilitati su Impiegata

About the Author: